[SEMINARIO APERTO] I Flussi di Ritorno Banca d’Italia a supporto dell’analisi dei crediti deteriorati – 18 dicembre @ 10:00 – 13:00

Grazie alla sinergia con ForGroup Consulting – di recente entrata a far parte del gruppo Sefin – è stato organizzato un  incontro di 3 ore a partecipazione gratuita sui recenti Flussi di Ritorno messi a disposizione da Banca d’Italia per l’analisi delle patologie del credito e la stima delle perdite attese.

Il motivo dell’incontro sui Flussi di Ritorno…

una delle maggiori novità introdotte dal principio contabile internazionale IFRS 9, per ciò che attiene la contabilizzazione degli Strumenti Finanziari, è il passaggio da un modello di calcolo delle rettifiche di valore su crediti, basato sulle perdite effettivamente sostenute (incurred losses), ad un modello di calcolo basato sulle perdite attese (expected losses).
L’innovazione introdotta richiede quindi a tutti gli Intermediari Vigilati la capacita di stimare le perdite attese.

Con la finalità di ampliare la gamma delle informazioni necessarie agli Intermediari per l’impostazione e la definizione di tali Modelli, Banca d’Italia ha richiesto la produzione e avviato l’inoltro di specifici flussi informativi.

L’iniziativa ha lo scopo di fornire elementi conoscitivi delle nuove Basi Dati e fornire alcune soluzioni per un loro efficiente e corretto utilizzo

Flussi di ritorno Banca Italia

I Flussi esaminati

Il Flusso di Ritorno Personalizzato del decadimento dei crediti per cassa: il flusso, basato sul concetto di “Sofferenze Rettificate”, permette l’analisi storica e i raffronti di mercato del principale indicatore di “valutazione della qualità del credito”).

Il Flusso di Ritorno Personalizzato del Default Rate Rettificato: oltre che l’analisi storica e i raffronti di mercato, il flusso fornisce gli elementi per una stima della probabilità di default (PD) a un anno. Nei prossimi mesi è previsto il rilascio da parte di Banca d’Italia di nuovi dati relativi al “default rate rettificato” multi-periodale.

L’Archivio delle Perdite Storicamente Registrate: scopo della segnalazione è la costruzione di un archivio che raccolga dati sull’attività di recupero dei crediti e che permetta di calcolare i tassi di perdita registrati storicamente sulle posizioni deteriorate (LGD). Anche di questo archivio verrà prodotto da Banca d’Italia un flusso di ritorno utile alla costruzione di Modelli basati sulle perdite attese.

Il Flusso Analitico della Centrale dei Rischi: utilizzato in un’ottica di tipo top/down il flusso di ritorno personalizzato della Centrale dei Rischi può essere utilizzato quale potente strumento a supporto delle “politiche del credito” e nelle successive fasi di monitoraggio e controllo, per azioni di marketing mirato nonché per l’individuazione e l’analisi della clientela “anomala”.

Destinatari dell’incontro

Risk management, Contabilità, Segnalazioni, Pianificazione e Controllo, Reporting direzionale.

Programma dell’incontro SeminarioSEFIN-FG_FDR_18dic2018

Per iscriversi: https://ebi.sefin.it/corsi/i-flussi-di-ritorno-banca-d-italia-per-lanalisi-delle-patologie-del-credito/



Lascia un commento